NeoDinamismo

Neodinamismo

Da una unità materiale si traggono elementi.

Quel che resta dell’unità materiale, dopo l’asporto, è definito MATRICE.

La MATRICE contiene incavi, causati dall’asporto degli elementi, definiti FORMA VUOTO.

Assemblando gli elementi si crea una forma definita FORMA TANGIBILE.

Successivamente gli elementi potranno essere assemblati in altre FORMA TANGIBILE.

La possibilità di realizzare più FORMA TANGIBILE in tempi diversi è definita INDETERMINAZIONE.

FORMA TANGIBILE/I potranno essere collocate sopra alla matrice o nello spazio.

Neodinamismo significa rapporto reciproco e compresenza di vuoto e pieno, i cui volumi si equivalgono, nella stessa opera. Ricollocando gli elementi estratti nei vuoti, l’unità materiale ritorna ad essere come prima.

L’utilizzo di tutta la materia, l’equivalenza del volume dei vuoti e degli elementi estratti e la possibilità di rigenerarli in più forme (INDETERMINAZIONE) rendono l’opera neodinamica inimitabile e con “limite”: può essere realizzata soltanto se si osservano i principi formativi che la definiscono.

Matrice – Forma Vuoto – Forma Tangibile – Indeterminazione.

01-01-2020

Angelo Muriotto

Foglio a quadretti

L’altro giorno per spiegare alla mia nipotina cos’è il Neodinamismo ho tolto dal mio blocco da schizzi formato A4 un foglio a quadretti. Lo ho piegato due volte su sé stesso; ho strappato due pezzi del foglio ripiegato; poi lo ho aperto e disteso sul tavolo; ho disposto i quattro pezzi di carta derivati dallo strappo nello spazio sopra al foglio. Le ho detto: ora mettili tu come vuoi. Ha capito l’”indeterminazione”. Infine, le ho spiegato che i buchi nel foglio hanno forma che il Neodinamismo definisce “forma vuoto”.

Ho illustrato questa spiegazione con un’opera.

È costituita da un pannello di plexiglass di cm. 130 x 80, proporzione aurea, distanziato dalla parrete per far penetrare la luce.

L’opera si compone di due parti: la parte superiore è dedicata al foglio A4 ed ai 4 pezzi di carta strappati; la parte inferiore ad una scritta che spiega la “forma vuoto” e l’“indeterminazione”.

La scritta

“neodinamismo?

Pensa la materia in atto diafano ed in divenire.

Concepisce il vuoto come atto concreto e lo definisce forma vuoto.

Filosofia e scienza non ammettono certezze indeterminazione si propone di far apparire circostanze aleatorie”

si legge bene dal vivo e non nella foto.

E’ realizzata negativo / positivo con le lettere parzialmente sovrapposte per restituire percezione dinamica.

01-06-2020

Angelo Muriotto

Concetto Neodinamico

Metallo verniciato polvere cm 298x98x20 

base cm 115x115xH80